Come conservare le fotografie stampate

Con piccoli accorgimenti, è possibile rallentare il processo di deterioramento delle stampe e mantenere le nostre fotografie in ottimo stato per diversi anni.

Grazie alle moderne fotocamere e agli smartphone, oggi scattiamo molte più fotografie rispetto al passato: durante le vacanze ma anche nella quotidianità, ci facciamo i selfie, fotografiamo il cibo, scattiamo foto a un bel tramonto o a dettagli di vita che un tempo non avremmo immortalato. La maggior parte di questi scatti viene archiviata su dispositivi digitali o in rete mentre, solitamente, solo una piccola selezione finisce per essere stampata. Molti dei nostri ricordi, però, sono ancora conservati su carta fotografica e magari racchiusi nei vecchi album di famiglia, quando la fotografia era solo analogica.

Con gli anni, purtroppo, le foto stampate tendono a deteriorarsi e, se non conservate nella maniera corretta, possono danneggiarsi molto velocemente.

Di seguito, ti forniamo alcuni consigli per conservare al meglio le tue fotografie stampate, per poterle ammirare ancora per molti anni.

Conserva le fotografie in un luogo fresco e asciutto

Una delle prime regole è tenere le fotografie al fresco e lontano dall’umidità. Il calore, infatti, tende a sbiadire i colori, mentre l’umidità può deformare le stampe. Per questo motivo, luoghi come cantine, soffitte e garage sono poco indicati per mantenere le stampe intatte.

La temperatura di conservazione ideale delle fotografie stampate va dai 10°C ai 23°C e dovrebbe essere mantenuta costante nel tempo.

Non esporre le fotografie alla luce diretta

Un altro importante consiglio è mantenere le fotografie stampate lontano dalla luce, in particolare dai raggi solari. La luce, infatti, può influenzare gli strati fotosensibili e le sostanze chimiche presenti sulla carta fotografica, causando cambiamenti di colore indesiderati. Per questo motivo, è consigliato riporre le stampe all’interno di album oppure in una scatola, facendo attenzione a sistemarle in posizione verticale: non impilarle in orizzontale, potrebbero deformarsi.

Archivio “acid-free”

Se decidi di conservare le fotografie all’interno di album, di scatole, a contatto con della carta, oppure all’interno di cornici, assicurati che questi supporti siano privi di sostanze acide. Ricorda inoltre che tutte le colle e gli adesivi contengono acidi, di conseguenza è importante non utilizzarne.

Trova un altro posto dove archiviare i negativi

Una buona idea è quella di conservare i negativi in un posto diverso dalle stampe. In questo modo, se dovessero rovinarsi, avrai sempre una “copia” da un’altra parte. Meglio prevenire. Ricorda di custodire i negativi con molta cura. Le regole per mantenerli integri sono le stesse delle fotografie, ma fai ancora più attenzione soprattutto quando li maneggi: evita di toccarli con le mani, potresti danneggiarli; meglio usare dei guanti.

Depositi self storage: l’ambiente adatto per conservare il tuo archivio fotografico

Non sai dove conservare le tue fotografie stampate? Portale da noi!

In EasyBox, puoi affittare uno spazio della dimensione che ti serve per il tempo di cui hai bisogno. I depositi self storage sono asciutti e freschi tutto l’anno, oltre che videosorvegliati 24h/24. Sempre accessibili con codice personale, gli spazi sono privati: solo tu sei in possesso della chiave. Uno dei vantaggi di affittare un deposito temporaneo è avere la libertà di usarlo solo per il tempo che ti serve, con un contratto flessibile che ti permette di dare disdetta pochi giorni prima di lasciarlo.

EasyBox ti mette a disposizione anche un’ampia gamma di materiali di imballaggio: scatole di varie dimensioni, pluriball, teli protettivi, lucchetti e molto altro.

Scegli la sede EasyBox più comoda per te e chiamaci ora per informazioni o per richiedere un preventivo!

Torna al blog