3 MOSSE PER RIDURRE I COSTI NELLE PMI

Possedere una piccola azienda offre vantaggi sotto molti punti di vista. Per esempio, permette di instaurare relazioni più strette con i clienti, garantisce flessibilità e maggiore capacità di adattamento ai cambiamenti del mercato. E’ vero però che la mancanza di capitale è un fattore che può frenare la crescita e aumentare le difficoltà. Per questo, ottimizzare i costi operativi è una strategia di sviluppo fondamentale per tutte le aziende, soprattutto per le PMI.

Vediamo quali sono le 3 mosse per ridurre i costi operativi in maniera efficace nelle PMI.

  1. Ottimizzare le spese

Monitorare le spese in maniera costante è il primo passo per tenere sotto controllo i costi: è questo l’errore ricorrente di alcuni imprenditori che non investono tempo e risorse nell’identificazione delle aree che rappresentano la spesa maggiore, senza cercare alternative valide per ridurre le uscite eliminando le spese inutili. Per esempio, si rivela molto utile consultare i tanti siti web che offrono comparatori di prezzi per scegliere le offerte telefoniche o le assicurazioni più convenienti. E ancora, consultare più fornitori prima di scegliere i materiali di consumo o parlare con altri imprenditori per scegliere le opzioni più vantaggiose.

Anche il self storage è un servizio perfetto per controllare i costi: i depositi temporanei diventano estensione dei vostri spazi, ma a prezzi molto più convenienti dell’affitto di uffici e negozi più ampi. Inoltre, puoi decidere tu la dimensione del box e non sei vincolato da contratti a lungo termine. Il nostro è un servizio flessibile, perché il cliente può aumentare o diminuire la dimensioni delle unità in base alla stagionalità, ai livelli di stock e alle necessità del momento. Il self storage è l’unica soluzione immobiliare ad essere così versatile. Può essere utilizzato esclusivamente o in aggiunta a qualsiasi proprietà commerciale esistente. In particolare, può essere una soluzione permanente o temporanea, utilizzata una sola volta o regolarmente.

2.Esternalizzare alcune funzioni

Affidare alcune attività a consulenti esterni ha un costo molto più basso rispetto all’assunzione di personale a tempo pieno. Per questo, molte aziende preferiscono esternalizzare alcune funzioni, come la contabilità, il supporto legale, il marketing e la comunicazione e l’IT.

Oltre ad alleggerire i costi, l’outsourcing permette di rivolgersi a professionisti di un determinato campo, potendo così concentrarsi unicamente sul proprio core business.

3. Scambia beni e servizi e richiedi sconti

Alcuni imprenditori sono disposti ad aiutarsi a vicenda. Una piccola impresa può avere un insieme di competenze che un’altra non ha o non può permettersi, e viceversa. Offrendo scambi commerciali, le piccole imprese possono aiutarsi a vicenda senza dover scambiare denaro.

Per lo stesso motivo, alcune aziende sono disposte a concedere sconti e a stipulare accordi con tariffe di favore per determinati beni e servizi.

Tenete presente che può valere la pena di tentare di negoziare su determinati costi.

Ci sono diversi modi in cui una piccola azienda può ridurre i costi. È importante esaminare tutte le soluzioni possibili per ottenere il miglior risultato. Abbiamo visto molte aziende risparmiare denaro e far crescere il business utilizzando i nostri servizi.

Non sei sicuro di quanto spazio ti serve? Puoi usare il nostro calcolatore per scoprire la metratura giusta per te. Poi chiamaci al numero verde 800 202 662 per un preventivo personalizzato.

Torna al blog